Art statement

Paolo Durandetto si è diplomato in Decorazione all’Accademia Albertina di Torino e in Tecnica dell’Industria Grafica e Fotolitografia presso l’Istituto Vigliardi Paravia di Torino. Sinesteta e artigiano tessile, alla sperimentazione nel campo dell’arte affianca il lavoro quotidiano come naturopata.

Paolo Durandetto graduated in Decoration at Accademia Albertina in Turin and Technical Graphics Industry and Photolithography at the Vigliardi Paravia Institute of Turin. Synaesthete and textile craftsman, together with experimentation in the field of art he performs his daily work as a naturopath.

Artist statement

“Art is a marriage of the conscious and the unconscious.” Jean Cocteau.

Definisco il mio lavoro “paesaggio astratto”, ovvero un insieme di elementi fisici, mentali ed emozionali, che si stratificano sulla tela. Sono percezioni empatiche, ordinarie e straordinarie, della quotidianità. Tutto questo si esprime attraverso la pittura e l’incisione e il risultato è un lavoro appartenente al genere del paesaggio, con uno stile frammentato a livelli, che osservato dà una diversa percezione ogni volta. Il mio lavoro mostra la connessione tra questi diversi livelli (universi, mondi, stati di coscienza?). A volte si osservano dei rimandi figurativi, a volte appare appena il tessuto connettivo che tiene insieme le percezioni.

I call my work “abstract landscape”, a set of physical, mental and emotional factors, that are layered on the canvas. They are ordinary and extraordinary empathtic perceptions of the everyday life. This is expressed through painting and printmaking and the result is a painting belonging to the genre of landscape, with a fragmented levels style, which observed gives a different perception every time. My work shows the connection between these different levels (universes, worlds, states of consciousness?). Sometimes figurative references are observed, sometimes it just appears as the connective tissue that holds the perceptions together.

Bibliografia – biography

2011: I Decolonizzatori dell’immaginario – Artisti della Decrescita, Primp. Editoria d’Arte 2011.
2010: La Nuova Figurazione, Imperia. Ed. Galleria Ariele.
2008: Superfici Sconnesse, Arte, follia e Immaginari, guida in mostra.
“Dante Selva Opera Incisa”, ed. Dante Selva Officina d’Arte.
2002: Teemu Hentunen – Musiikkia maan alla – teknoheimo Krakovan postsosialistisessa kaupungissa. Helsingin Yliopisto – Helsingfors Universitet.
2001: Sant’Andrea delle Ramats –Chiomonte- “Cronaca di un restauro”, Alzani Editore.
Arte Eros, Catalogo della Mostra, Grafiche Ferrero Editore, Marzo 2000.
2000: “Primaparete”, Galleria San Fedele, Lions Club Milano Ambrosiano, quarto premio Nazionale di Pittura, 24 Accademie di Belle Arti.

Esposizioni personali – Solo exibition

2012 – Intorno al Paesaggio, Galleria Ariele, Torino. A cura di Giovanna Arancio.
2011 – Luoghi fisici e mentali del paesaggio, Galleria Ariele, Torino.
2010 – Artifex Torino, Opere Inedite.
2002 – “Corpo Omologato Ritrovato”, Dante Selva Officina d’Arte, S. Ambrogio (TO).
1998 -“Il Corpo della Natura”, Galleria Arte e Arti, Bussoleno (TO).

Esposizioni collettive – Group exibition

2014 – “Poveri ma belli”, collettiva presso Casa Aschieri di Bussoleno (TO).
2013 – “Sul Paesaggio italiano”, presso la Galleria Ariele (TO), a cura di Giovanna Arancio.
– “Femminile Plurale”, Castello della Marchesa Adelaide di Susa, TO
2012 – “Cattivi Maestri”, Corno di Rosazzo (UD), a cura di Fulvio dell’Agnese.
– Forma Voluta, presso Galleria Punto Arte di Modena.
2011 – Collettiva, Nice, (FR)
– Sensi d’Autore, Sala Valfré Torino.
– Canali d’Arte, a Casa di Corto Maltese, Venezia
– I Decolonizzatori dell’immaginario – Artisti della Decrescita, Vezzolano (AT).
– Luoghi fisici e mentali del paesaggio, Galleria Ariele, Torino.
2010 – La Nuova figurazione, Pinacoteca di Imperia, a cura di Giovanna Arancio.
2009 – NETVILLE RELOAD presso Easybit Open Space Torino.
Reload TO HELP asta presso Fusion Art Gallery, Torino.
– “THE ART BOX 09” “Io, gli altri” a cura di Maria Cortese.
2008 – Superfici Sconnesse, Arte Follia e Immaginari, a cura di Lisa Parola presso
Palazzo Barolo,
– Miscellanea, Arti performative sul territorio torinese.
2006 – selezione al “Golem video Festival”, a cura di Associazione Orsa.
– “Utopia”, Premio Pescara 2006.
2005– Epi-demia 2, workshop al Padiglione14 di Collegno ed esposizione a Palazzo Nuovo.
2004 – “Per Un giorno a Torino” a cura di Victor De Circasia.
– Epidemia. Tre giorni d’Arte a Palazzo Nuovo.
2003 – “Collettiva di artisti contemporanei dal 1950 ad oggi. Rivoli, Artenero Gallery.
2000 – “ARTE EROS il sentimento del corpo”, Chiesa del Gesù, Moncalieri (Turin, Italy).
1999 – “Vita, Morte, Miracolo”, Avigliana, a cura di Fabrizio Marino.
Anteprima Spazio Torino (Torino Film Festival) proiezione de “Il Sogno di Niobe” e “CrioAmbra”, con Francesca Perillo.
– “PatchWorks (1)”, sala esposizioni dell’Accademia Albertina di Torino.
1997 – “Prima Parete”, Galleria San Fedele di Milano.
1996 – “Pianeta Spose” a Palazzo Zitelle di Venezia.
1989 – Collettiva di Grafica agli Antichi Chiostri di Torino.

Brown pipe, cm. 50 x 40, 2010